S.I.M.E.O.S. Società Italiana di Musica Elementare Orff-Schulwerk - Verona - ENTE NO PROFIT
, Via Boccioni 5a - 37131 Verona - tel. 3314828759
Simeos è patrocinata dall’Orff- Institut di Salisburgo e accreditata presso il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca con D.M. n° 177 prot. N° 1189/C/3 del 27.02.2003 in qualità di Ente Formatore.


L'associazione
Storia
Staff
Le nostre sedi


Aggiornamento
Formazione
Simeos e Scuola


Corsi di propedeutica musicale
Corsi di strumento
Corsi di musica d'insieme
Docenti


Danza, teatro, arte (bambini e ragazzi)
Voce, musica, danza (giovani e adulti)
Attività corporee e di benessere
Docenti


Diario
Video gallery - Foto gallery
Link
Proposte bibliografiche

torna al "DIARIO"



RIFLESSIONI DOPO L'ESPERIENZA



Sandra Bonizzato – direttrice del progetto

Un'esperienza entusiasmante sia a livello umano che professionale. E' stato magnifico veder crescere i ragazzi in condivisione, collaborazione, concordia, affiatamento e amicizia. La musica è un mediatore fantastico e fare musica insieme crea armonia: ci si accorda per arrivare insieme alla meta! Un grazie di cuore ai ragazzi, genitori e insegnanti che hanno creato il grande concerto "Magonza".

Nicola - partecipante

Cominciamo da chi sono: mi chiamo Nicola, ho 18 anni e da 4 studio e suono la chitarra elettrica. Amo molti generi che vanno dal rock melodico al metalcore, ma amo anche ballate solo strumentali; insomma tutti generi molto strani e particolari. All’inizio di questa esperienza ero un po’ sospettoso riguardo al progetto e non sapevo benissimo a cosa andavo incontro. Alla prima riunione ci avevano parlato di concerti all’aperto e al chiuso e di molte altre idee molto allettanti. Io, ovviamente, grazie al mio spirito da sognatore, ho iniziato a pensare a chissà quale avventura. Man mano che si facevano le prove mi rendevo sempre più conto che questo progetto era ideato per bambini/ragazzi e il mio contributo sarebbe solo stato un supporto come una sorte di sorvegliante del gruppo insieme agli altri ragazzi più grandi (sì: c’è molto umorismo in queste parole!). Per un periodo ho odiato andare alle prove con dei bambini, forse perché mi aspettavo un livello più alto e non ho la pazienza di un insegnante. Così visti anche i miei molti impegni scolastici ho saltato alcune prove. Ho cominciato a diventare sempre più scettico su questo progetto: forse non ero la persona adatta; invece al momento della partenza ha iniziato a formarsi un bel gruppo. Devo ammettere che il luogo e la compagnia mi hanno fatto dimenticare tutti i problemi che un ragazzo della mia età può avere a Verona. Insomma: non volevo più tornare; tutte le sere andavamo in un parco grande e bellissimo e mi divertivo da matti a giocare sulle altalene con gli altri bambini: forse ero tornato bambini anch’io e mi comportavo un po’ da idiota, ma mi faceva stare bene: tutti sempre col sorriso, tutti che ridevano, tutti che facevano battute… si era creata veramente una compagnia bellissima al punto tale che, alla fine, mi dispiaceva lasciarla… Mi sono fatto nuovi amici, tutti più piccoli visto che ero il secondo più grande e nonostante tutte queste differenze di età si è creato un GRUPPO con la G maiuscola. Tornerei ancora mille volte là se potessi, con tutti gli altri … Un’esperienza sicuramente da rifare, impagabile, ecco!
Insomma: credo che in questo viaggio la parte “musicale” sia stata la minima parte rispetto al tutto, ma è stata la parte che è riuscita a legare tutti, al di là dei gusti musicali e dell’età: deve essere questa la forza della musica. Un saluto da Nicola Fettu (detto leader tenace e pieno di energie).