Scuola primaria

Corso di strumento e di canto

DESCRIZIONE CORSO

I progetti pongono le loro radici nel pensiero pedagogico di Carl Orff; essi quindi si approcciano al mondo suono/musica/educazione privilegiando il fare e la sperimentazione singola e collettiva, attraverso l’uso della voce (parlata, cantata), il movimento nello spazio, l’uso di oggetti (es. veli, stoffe, carte), l’uso di strumenti musicali a percussione e a barre, ed esperienze di ascolto attivo; il tutto lasciando grande spazio alla dimensione della ricerca e dell’espressività personale.
Vissuta in tale modo l’attività  musicale offre due possibilità: da un lato quello di avvicinare il bambino in modo piacevole e pratico agli elementi del “linguaggio” musicale (quali, ad esempio: pulsazione, velocità, ritmo, durate, timbro, altezza) rendendolo “competente” in merito in modo graduale e significativo, dall’altro coltivare la creatività e il gusto della musicalità.

TEMI E PERCORSI

A titolo esemplificativo, vi presentiamo alcune nostre proposte di carattere puramente generale; ogni nostro progetto, infatti, viene stilato in base alle caratteristiche-esigenze del gruppo-classe di riferimento.

– Cantare la voce

Una serie di attività, giochi, esperienze che mirano ad un uso sano e consapevole della voce; un percorso che si avvicina alla voce in tutte le sue forme: suoni liberi e creativi, voce e movimento, parlato ritmico, canto (a cappella, con accompagnamento di body percussion e/o percussivo/strumentale, su basi registrate).

– Fare musica con le storie

Le attività proposte hanno come punto di partenza la lettura e l’interpretazione musicale/corporea di alcuni libri illustrati, dalla semplice sonorizzazione alla drammatizzazione. Ruolo di rilievo è affidato al “fare” e “sperimentare”, singolarmente o collettivamente, attraverso l’uso della voce (parlata, cantata), il movimento nello spazio, l’uso di oggetti di strumenti musicali e percussione, ed esperienze di ascolto attivo.

– Diamoci una mossa!

Un percorso sul movimento in tutte le sue valenze: movimento libero e creativo, imitazione e creazione di movimenti, movimento strutturato, danze popolari, giochi di movimento con uso di oggetti e strumenti, con ausilio della musica e a “cappella”.

– Musica dal mondo

Il percorso propone una serie di canzoni e danze tradizionali provenienti da varie parti del mondo: Africa, Nuova Zelanda, Australia, Italia. I brani proposti saranno arricchiti da interventi coreografici e strumentali creati dai bambini stessi dopo una fase di ricerca e sperimentazione guidata dall’esperto. Questo nell’ottica di una riappropriazione significativa e personale di un materiale proveniente da culture sociali e musicali che i bambini potrebbero percepire lontane dalla propria sensibilità e musicalità.

– “Suono” “Gesto” “Segno” ” Suono”

Il percorso si propone di: tradurre suoni, sperimentati (con la voce, con il gesto, la body percussion) in segni grafici da riprodurre poi nuovamente in coro o nell’ “orchestra”; creare e/o leggere (con la voce, il corpo, gli strumenti) partiture informali come pratica propedeutica alla lettura della scrittura musicale tradizionale; tradurre immagini (cartoline, illustrazioni, riproduzioni di quadri) in suono.

– Musica in scena

Un percorso sospeso tra didattica musicale e teatro nello stile del Music Drama.
Il Music Drama è un campo artistico di lavoro nell’ambito dell’educazione musicale Orff-Schulwerk, dove gli elementi di musica, danza e linguaggio interagiscono per sviluppare il gioco scenico. La recitazione nel senso comune del termine viene sostituita dal “recitativo” (la narrazione cantata), dal “linguaggio” (in metro libero o in forme ritmicamente legate) e dal canto; il movimento in scena spazia dall’espressione corporea, alla danza, all’impiego della body percussion; l’elemento musicale viene evidenziato per lo più nelle introduzioni, code, interludi, quando le scene non hanno testo e in tutti i tipi di accompagnamento del movimento. L’uso di maschere, costumi e oggetti è limitato e viene consigliato solo quando ogni altra forma espressiva viene esaurita.
Sono previsti due tipi di allestimento ciascuno dei quali con specifiche esigenze didattiche e tecniche:
a) Allestimento in ambienti scolastici
b) Allestimento teatrale

– Classicamente

Il progetto si propone di avvicinare i bambini ad alcune opere del repertorio classico quali, ad esempio, LO SCHIACCIANOCI Suite Opera 71a di Peter Ilic Tchaikowsky (4° – 5°) e IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI di Camile Saint-Saens (1°- 2° – 3° – 4° – 5°).
Il percorso prevede una parte di ricerca collettiva libera e guidata mirante all’arricchimento delle competenze corporeo/musicali dei bambini, e una seconda in cui tale lavoro assumerà forma di esecuzione di gruppo in cui danze popolari, accompagnamenti strumentali e canti, troveranno completezza ed unità.

DETTAGLI CORSO

RICHIEDI INFORMAZIONI

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi rimanere aggiornato su tutte le attività proposte da Simeos? Iscriviti alla nostra newsletter.