Scuola secondaria

Corso di strumento e di canto

DESCRIZIONE CORSO

SECONDARIA DI 1° GRADO

“POESIA CON CRE-ATTIVITÀ”

Un percorso per tradurre in canto e musica testi poetici. I singoli testi diventeranno terreno di ricerca vocale e corporea per giungere poi alla realizzazione di quadri dove gli elementi tipici dell’Orff-Shculwerk (ascolto attivo, voce parlata e cantata, movimento libero e strutturato, uso di oggetti e strumenti musicali) convergono trasformando il testo in danza, canto, musica.

MUSIC DRAMA

L’Elemental Music Drama è un campo artistico di lavoro nell’ambito dell’educazione musicale Orff-Schulwerk, ideato e sviluppato da Wilhem Keller e attualmente proposto dalla figlia Manuela Widmer (Orff-Institute, Salisburgo). Nel Music Drama gli elementi di musica, danza e linguaggio interagiscono per sviluppare il gioco scenico. La recitazione nel senso comune del termine viene sostituita dal “recitativo” (la narrazione cantata), dal “linguaggio” (in metro libero o in forme strutturate ritmicamente) e dal canto; il movimento in scena spazia dall’espressione corporea, alla danza, all’impiego della body percussion; la creazione musicale e l’uso degli strumenti trovano posto privilegiato nelle introduzioni, code, interludi, quando le scene non hanno testo e in tutti i tipi di accompagnamento del movimento. L’uso di maschere, costumi e oggetti è limitato e ad esso viene fatto ricorso solo quando ogni altra forma espressiva viene esaurita.
Sono previsti due tipi di allestimento ciascuno dei quali con specifiche esigenze didattiche e tecniche:
a) Allestimento in ambienti scolastici
b) Allestimento teatrale

SECONDARIA DI 1° E 2° GRADO

I’M GONNA SING

Il laboratorio, fondato sullo stile educativo Orff-schulwerk, porta alla scoperta del meraviglioso mondo del cantare in coro: si lavorerà sulla tecnica e sull’espressività attraverso la pratica dell’articolazione, l’emissione delle vocali e la partecipazione corporea. Grande spazio verrà dato alla dimensione “gruppo”, alla ricerca di quel suono che lascerà il singolo libero di esprimersi senza prevalere sugli altri, uniformando e rendendo armonioso l’impasto delle diverse voci.
Saranno proposti canoni e brani dallo stile accattivante e di approccio immediato che, oltre a lavorare sui principi base del “cantare in coro” permettono di vivere un’esperienza divertente, coinvolgente e, nel contempo, profondamente educativa.

A titolo esemplificativo, vi presentiamo alcune nostre proposte di carattere puramente generale; ogni nostro progetto, infatti, viene stilato in base alle caratteristiche-esigenze del gruppo-classe di riferimento.

SECONDARIA DI 2° GRADO

DARE VOCE ALLA POESIA

Il percorso intende:
1) avvicinare gli studenti alla poesia del novecento attraverso un’appropriazione personale, libera e creativa, con l’intento non di coglierne il significato letterale, ma piuttosto di viverne la dimensione sonoro/ritmico/musicale. La proposta vede, infatti, proprio in questa dimensione musicale/espressiva, uno dei canali privilegiati per entrare in contatto in modo piacevole con testi poetici talvolta non di immediata accessibilità.
2) avvicinare i partecipanti al linguaggio della musica attraverso esperienze pratiche di vocalità e movimento corporeo. Presupposto del progetto è la convinzione (sostenuta da studi di pedagogia, didattica, musicologia, psicologia, musicoterapia) che pur essendo la musica un linguaggio vero e proprio (con i suoi segni e le sue regole) che per essere compreso/appreso/usato abbisogna di studio e di tempo, essa è nel contempo uno dei veicoli più immediati e diretti di espressione artistico-personale alla portata praticamente di tutti, soprattutto quando viene scelta la voce come “strumento” preferenziale d’approccio.

Il percorso prevede una prima fase di ricerca pratica personale e collettiva sugli elementi musicali di base quali volume, ritmo (durata, pausa, velocità, accento, fraseggio), altezza, poliritmia parlata (creazione e sovrapposizione di ostinati), armonia (canone); in una seconda fase poi i diversi parametri saranno sperimentati su alcune poesie del novecento.
Il risultato sarà la lettura e/o declamazione corale della poesia a più voci, con inserimenti di ostinati vocali, onomatopee, suoni parlati a metro libero, voce parlata ad intonazione libera e/o fissa, melodie vocalizzate o con testo e uso di strumenti a percussione.
Date le caratteristiche e le modalità operative del progetto, si ritiene che il laboratorio possa risultare interessante non solo per le classi che affrontano il novecento secondo programma di studi, ma anche per quelle che si trovano in un diverso punto del percorso didattico.

L’ ATELIER DI ESPRESSIONE VOCALE-CORPOREA-MUSICALE

L’espressione vocale-corporeo-musicale propone percorsi di ricerca personale e collettiva attraverso la voce (dal suono, alla parola, al canto), la corporeità  (dal movimento libero alla creazione di sequenza coreografiche), la musica (ascoltata, suonata, danzata), gli strumenti musicali a piccola percussione (tamburelli, cembali, maracas, legnetti, triangoli, sonagli, ecc.) materiali e oggetti ( stoffe, sassi, bastoni, palline, ecc.).
L’obiettivo è duplice: da un lato favorire l’autoconsapevolezza, la socializzazione e l’integrazione, dall’altro far sperimentare in modo creativo gli elementi base del canto e della musica.
Il percorso prevede minimo 4 atelier di 2 ore ciascuno; ogni atelier prevede tre fasi:

1) presentazione del TEMA attraverso un brainstorming, oppure un oggetto, oppure una poesia.

2) ricerca e sperimentazione del TEMA: il gruppo viene invitato a sperimentare il tema in modo attivo, attraverso un percorso di ricerca personale, singolo e/o collettivo, libero e/o guidato dal conduttore.

3) FORMA conclusiva collettiva: fase in cui il materiale sperimentato viene assemblato in una performance di gruppo nella quale si fondono: parola, canto, movimento, musica.

Alcuni temi:
I QUATTRO ELEMENTI
QUADRI INCANTATI
POESIA IN MOVIMENTO

DETTAGLI CORSO

RICHIEDI INFORMAZIONI

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Vuoi rimanere aggiornato su tutte le attività proposte da Simeos? Iscriviti alla nostra newsletter.